La tarantella su Facebook tra il magistrato e l’ex consigliere Pd

Di tarantelle su Facebook ce ne stanno un sacco tutti i giorni. Uno scorre la home e ne trova quasi ogni 7post (statistica inventata al momento dal sottoscritto come i risultati sondaggi elettorali commissionati dai partiti).

Un meme di Berlusconi che restituisce ogni cuollo di cazzo, messaggi criptati, messaggi evidenti, spot elettorali, gattini miagolanti, il tizio polemico che ce l’ha con tutti (nel 90% delle volte sono io) e quello che comincia a scrivere tutto in maiuscolo come ad alzare la voce giustificandosi poi che ha il cap-lock scassato E QUINDI SCRIVE TUTTO COSì.

Poi ti capita il pomeriggio stanco, in cui dovresti riportare le frasi dei politici per il tuo post “Gli strani intrecci politici del lunedì al Bar Sport” e invece ti ritrovi con Francesco Nicodemo (ex consigliere comunale di Napoli col Pd) e Clementina Forleo (magistrato al tribunale di Milano salita alla ribalta per essersi occupata dei “furbetti del quartierino” e della famosa frase intereccettata “abbiamo una banca” a Fassino) che si appicciano e si mettono alla gogna vicendevolmente sulle proprie bacheche. Perché?

Tutto comincia sabato 2 febbraio, quando la Forleo sulla sua pagina privata di Facebook scrive: 538023_418619461553873_280224926_n

A questo punto, Nicodemo, due giorni dopo, sulla sua bacheca riporta la frase, scatenando i commenti dei suoi contatti tra cui uno che scrive “In un paese normale l’abbatterebbero”.488081_532497763456752_1519735801_n

La Forleo lo viene a sapere e controbatte con:forleoSenza rendersi conto che Nicodemo in realtà s’era soltanto “limitato” a metterla alla gogna. Da qui la caterva di post con personaggi inquietanti schierati dall’una e dall’altra parte. Tra chi difende la Forleo e il suo diritto di scrivere su Facebook quello che le pare e chi difende il giovane ex consigliere del Pd che evidentemente non si aspettava una contro-gogna così pronta sulla bacheca del Gip di Milano.

Insomma,vuoi vedere che la campagna elettorale su Fb serve a rompere la monotonia degli spinosi messaggi cifrati sotto forma di post e “mi piace” tra ex fidanzati, ex coinquilini ed ex colleghi?

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...