Sanremo dalla prospettiva terronista

Proprio perché Sanremo è Sanremo, ci si lascia dividere dal nazional-popolarsimo senza far troppo caso alle canzoni, che tanto viaggiano da sole e, vista la crisi, non vanno manco tanto lontane.

E’ vero, Crozza non ha fatto ridere così come Travaglio non “seppellì” Berlusconi quando se lo ritrovò davanti a Servizio Pubblico. Eppure, al netto della contestazione, resta che ha fatto proprio ciò che tutti si aspettavano: altro che gag tenute top secret, era tutta roba già vista tra Italialand e Ballarò. E lo stesso vale per la Littizzetto, nè più, nè meno.

526750_10200664598325901_1416674473_nChi regala gli spunti più incredibili è il Toto Cutugno che non t’aspetti. Che si dimostra un padrone di casa molto più sciolto del conduttore/bastoncino Findus (all’anagrafe Fabio Fazio: uno che pare sempre più una via di mezzo tra Edward Norton e Alvaro Vitali) e che tra una battuta dal sapore razzista  (“Sai, al Milan abbiamo proprio uno come te”) riferita a Balotelli mentre parla con Ogbonna ed una sessista sussurrata di spalle alla Littizzetto (“Come batti bene”) trova il tempo di rimpiangere i tempi dell’Unione Sovietica che, è bene ricordare, oltre ai rubli che lo hanno reso ricco, ha fatto pure più di 3 milioni di morti nei gulag.

Ora, lungi da me richiedere ad un improbabile Al Bano nazi-nostalgico di presentarsi con il coro del Terzo Reich per rispettare la par-condicio, ma quello che mi domando è: visto che c’era il coro dell’Armata Rossa, perché non l’hanno mandato a fare un cappottone ai contestatori di Crozza?capture-20130212-235803

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...