Piazza Bellini non è mai stata tranquilla

L’episodio dell’aggressione al palestinese proprietario del bar arabo a piazza Bellini ad opera di balordi provvisti di bastoni ha sollevato la giusta dose di indignazione. Ma non si può scordare che proprio quella piazza sia stata, fino a qualche mese fa, il luogo in cui si sono verificate più aggressioni a danno di omosessuali e minoranze etniche che nel resto della città.

Si potrebbe risolvere tutto semplicisticamente additando i gruppi ultras presenti in piazza, ma sarebbe sbagliato. La situazione è più complessa del previsto e riuscire a spiegarsi tutta questa violenza sarebbe come riuscire a spiegare il motivo per il quale il bacino d’utenza che un tempo frequentava piazza del Gesù  sia migrato nel tempo, prima a piazza Santa Maria la Nova, poi fuori all’Orientale ed infine proprio a piazza Bellini.

Insomma, migrazione geo-economica a parte, non riesco a spiegarmi come, un’aggressione a danni di un uomo (palestinese, certo, ma integrato perfettamente nella società) venga messo viralmente più in risalto di pestaggi subiti da coppie omosessuali trovatesi in piazza come tante coppie etero. Che si voglia forse rendere anche piazza Bellini un luogo da cui migrare?

bellini

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...