Il cruccio del ciuccio

Ultimamente ho avuto a che fare con una moltitudine di ciucci, ma prima di oggi non avevo mai osservato la natura comune di questa tipologia di persone.

Il presupposto da cui partire è che un ciuccio, essendo ciuccio, difficilmente diventerà unicorno, anche se  è quella la sua perenne ambizione. S’ostina perché scambia la cocciutaggine con l’ambizione e il menefreghismo con l’ostinazione. Si dice ateo, ma crede nei miracoli. Si circonda di unicorni con la speranza di essere scambiato per uno di questi. Ma sa già che non lo diventerà mai. In cuor suo ne è consapevole, ma s’illude, perché è quella la sua natura di ciuccio e presuntuoso.

asino_lavare_la_testaIl ciuccio raglia mentre gli altri gli spiegano le cose, magari parla pure al cellulare, si scaccola, si trucca e si pettina. Non ti ascolta e se lo fa è solo per pochi istanti. E’ ciuccio-centrico e per questo scalcia quando gli si chiede di ragionare in modo diverso dal solito. Per sua stessa ammissione non riesce a star zitto e quando si fa sgamare ti risponde con fare patetico e disgraziato. Perché è questo il cruccio del ciuccio: credersi furbo come una volpe fingendosi vittima come una gallina. Ma un ciuccio è un ciuccio e guai a contraddirlo. Guai a contraddire chi si smentisce nell’arco di un giorno. Sarebbe come lavare la capa al ciuccio: si perderebbe acqua, tempo e sapone.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...